Sedicesimo caso di suicidio alla Foxconn

Un altro caso di suicidio alla Foxconn, questa volta si tratta di una giovane donna di 22 anni che si è buttata dalla finestra e che lavorava nello stabilimento di Kunshan, nella provincia dello Jiangsu.

Con questo nuovo avvenimento la Foxconn arriva a quota 16 suicidi in pochissimo tempo. Non si conoscono ancora le cause che hanno portato la ragazza a compiere questo gesto estremo ma le autorità stanno indagando e l’azienda ha dichiarato di offrire tutta la collaborazione possibile alle autorità.

In questi momenti di dolore la Foxconn starà vicina alla famiglia della vittima alla quale ha espresso il più profondo dolore e condoglianze. La ragazza lavorava nel reparto di assemblaggio e lavorava alla Foxconn soltanto dal mese di Marzo!

Il colosso Taiwanese, oltre a produrre gli iPhone di Apple è impegnato anche nella produzione di componenti e prodotti Siemens, Nokia, Sony, Dell ed HP, offrendo in totale circa 800 mila posti di lavoro. La Foxconn ha ipotizzato che le ragioni di questi suicidi non siano necessariamente legati alle condizioni lavorative ma le famiglie di tutte e 16 le vittime hanno smentito questa cosa.

A quanto pare gli operai lavorano con diversi turni che spesso arrivano fino alle 14 ore al giorno. In aggiunta ci saranno regole di vario genere da rispettare, oltre al fatto di vivere in delle finte cittadine create ad-hoc, dalle quali non si può uscire.

L’azienda adesso appare seriamente impegnata nel mettere fine a questi avvenimenti. Nei mesi scorsi, ha fatto installare delle reti di protezione per tutti gli stabilimenti, al fine di impedire nuovi episodi mortali. Anche il contratto ai dipendenti è stato aggiornato, facendo firmare una clausola anti-suicidio che suona come una cosa abbastanza assurda. Infine, la paga aumenterà e raggiungerà i 2.000 ren al mese che corrispondono a circa 240€, contro i 900 ren precedenti (circa 109€).

Grazie Marco G. per la segnalazione – Via | ManagerOnline

56 responses to this post.

  1. Posted by Pepticmass on 07/08/2010 at 17:11

    Li pagavano 109 Eur al mese? Assurdo, poveracci!

    Rispondi

    • Posted by Marco on 07/08/2010 at 17:13

      Incredibile 109€ al mese!!!

      Rispondi

      • Posted by -CrAzY- on 07/08/2010 at 17:18

        Vabbè ma magari lì un affitto costa 50€, mica puoi fare il paragone così -.-“

      • Posted by dadada on 07/08/2010 at 17:19

        beh però li con 5 euro fai la spesa.

        e comunque la foxconn non assembla solo per Apple ma per un sacco di industrie.

        chissà come mai però tutti associano foxconn ad Apple.

        Ve lo dico io perchè: perchè non esistono i sony heaters, o i philips haters.

        Ci sono invece tanti APPLE HATERS che dovrebbero ver-go.gnarsi per speculare così su queste morti usandole contro Apple.

      • Posted by luca90 on 07/08/2010 at 17:26

        in cina c’è chi vive con meno di un dollaro al giorno…

      • Posted by .Simo! on 07/08/2010 at 18:01

        Si ma infatti la ci vivi con quei soldi eh sono dei paesi molto poveri.

    • Posted by mau on 07/08/2010 at 17:24

      magari con mezzo yen ci compri un pacchetto di sigarette…boh bisogna vedere il potere d’acquisto in zona…niente mi toglie dalla testa che siano sottopagati cmq….

      Rispondi

    • Posted by claclo on 07/08/2010 at 18:46

      dadada ma lo hai letto l”articolo???
      “Il colosso Taiwanese, oltre a produrre gli iPhone di Apple è impegnato anche nella produzione di componenti e prodotti Siemens, Nokia, Sony, Dell ed HP”
      anche se principalemente alvora per apple più che per tutte le altre.
      e comunque basta dire che odiano apple, non fare assurda dietrologia…

      Rispondi

  2. Posted by luca90 on 07/08/2010 at 17:15

    2000 yen forse, no ren

    Rispondi

  3. Posted by Roket on 07/08/2010 at 17:16

    16 suicidi su 800.000 lavoratori a me sembra normale, cioé é un numero realmente enorme probabilmente altri di questi 800.000 magari sono stati assassinati, altri avranno avuto incidenti stradali, puo accadere di tutto

    Rispondi

    • Posted by Xazac on 07/08/2010 at 17:19

      Ma non hai capito che non posso uscire da lì? Quale incidente stradale?

      Rispondi

      • Posted by iNfinteloop on 07/08/2010 at 17:33

        Anche la Fiat faceva così ai bei tempi… Addirittura i supermercati erano di Padron Agnelli che cosi vedeva rientrarsi parte del salario che dava… È cosi che funziona, smepre e ovunque…

      • Posted by daniele on 08/08/2010 at 11:52

        infiniteloop non hai centrato il punto, a loro frega una cippa che comprano nei loro negozi, non li fanno uscire per questioni di segretezza dei prodotti.

  4. Posted by Master Blaster on 07/08/2010 at 17:18

    Conoscete il costo della vita in Taiwan? Da noi 109€ al mese non ti bastano neppure per la spesa di una settimana, ma vivere in Taiwan costa molto meno. Quindi la situazione salariale, seppur non esaltante, non è grave quanto sembrerebe ad una primissima analisi.

    Rispondi

  5. Posted by M on 07/08/2010 at 17:19

    no comment. chissà come li trattano.

    Rispondi

  6. Posted by luca on 07/08/2010 at 17:36

    12 ore al giorni.
    Vivere in delle finte cittadine create ad-hoc, dalle quali non si può uscire.

    Rispondi

    • Posted by luca on 07/08/2010 at 17:39

      made in apple.

      Rispondi

      • Posted by GM_Phobos on 07/08/2010 at 17:46

        la foxconn non produce solo per apple e c’è pure scritto… magari darsi la briga di leggere meglio a volte risparmia di dire cose sbagliate…

      • Posted by -CrAzY- on 07/08/2010 at 17:53

        Ma se uno odia la Apple, odia la Apple… fine!

      • Posted by luca on 07/08/2010 at 18:21

        ahahah odia apple a me.. @GM_Phobos ahahah scusa allora made in siemens &co ahahha.. a parte gli scherzi se vengo a sapere che la apple trascura i suoi lavoratori non gli compro piu un nulla.. cosa che non farete voialtri fanboy.

      • Una domanda mi sorge spontanea…ma sai leggere?!?!?

        Te l’hanno anche ripetuto….NON E’ Apple a trascurare (eventualmente) i suoi lavoratori, è la Foxcoon, due cose completamente diverse!!!

      • Posted by Andrea on 07/08/2010 at 19:13

        ma la foxcoon non lavora x la apple? boh va beh ci rinuncio..

      • Lavora ANCHE per la Apple…che è diverso!!!

  7. Posted by vinny on 07/08/2010 at 18:03

    e noi bastardi che prendiamo gli iphone a 700euro

    Rispondi

    • Posted by davide92_hw on 07/08/2010 at 18:26

      quoto pienamente..

      Rispondi

    • Che c’entra questo scusa?!?

      Rispondi

      • Posted by Andrea on 07/08/2010 at 19:15

        Anche il contratto ai dipendenti è stato aggiornato, facendo firmare una clausola anti-suicidio O_O

      • Posted by Andrea on 07/08/2010 at 19:16

        ops nn doveva esser una replica

      • Posted by Paolo on 07/08/2010 at 23:35

        una azienda come Apple dovrebbe interessarsi alle condizioni di lavoro dei propri partners/fornitori. Molte aziende lo fanno, ma in questo modo si riducono i margini di guadagno.

        E come Apple anche tutte le altre società che danno lavoro a questa mega azienda orientale

      • Posted by Makiko on 08/08/2010 at 00:06

        Paolo

        SE SEI UN IGNORANTE NON È COLPA NOSTRA.

        APPLE È FORSE L’AZIENDA CHE PIU AL MONDO SI CURA DI QUESTI PROBLEMI E UNA VOLTA L’ANNO AGGIORNA LA SEZIONE DEL SUO SITO DEDICATA A QUESTI ARGOMENTI.

        LA TUA SPUDORATEZZA E IGNORANZA È EVIDENTE.

        RINFACCI AD APPLE QUALCOSA MA NON TI INFORMI E NON SAI.

      • Posted by luca on 08/08/2010 at 11:36

        fatti please.. prove!! ma no linkarmi il sito della apple perchè anche primark nel suo sito dichiara di esser contro lo sfruttamento..

  8. Posted by Stea on 07/08/2010 at 19:06

    😦

    Rispondi

  9. Posted by Fabio on 07/08/2010 at 19:07

    Basterebbe imporre alla Foxconn alcuni (non dico tutti, quelli magari con il tempo) parametri basilari per i lavoratori che da noi sono ritenuti ovvi.

    Tipo Massimo 8 ore al giorno più straordinari (con un tetto limite al mese).
    Almeno un giorno di riposo settimanale.
    Diritto alle ferie.
    Diritto all’assenza per malattia.
    Diritto alla maternità

    I colossi come Apple, Samsung e compagnia bella potrebbero imporlo facilmente (mettendo in conto un aumento dei prezzi per le commissioni), ma non lo fanno.
    Come non lo fanno tutte le altre aziende mondiali che preferiscono produrre in paesi come la Cina per massimizzare i profitti.

    Poi ci chiediamo come mai da noi non c’è lavoro… Cominciamo ad esportare i sindacati oltre alle nostre industrie e vedrai che la pacchia, per i così detti “capitani coraggiosi” dei miei stivali, finisce.

    Anche Jobs che si vanta dell’industria made in USA produce però in cina. Non è un no-sense?

    Rispondi

  10. Posted by Pepticmass on 07/08/2010 at 19:24

    Io ho un’amico che vende oggestistica in Italia, e produce in Cina! È anche colpa nostra che sfruttiamo sti poveracci. È poi vero che magari lavorare per una fabbrica cinese con dirigenza cinese è ancora peggio, ma evidentemente qualcosa non va. Loro copiano, producono e vendono a prezzi imbattibili a scapito dei lavoratori, solo così stanno sul mercato.

    Rispondi

  11. Posted by William Bill Adama on 07/08/2010 at 19:45

    Lo scoprono adesso coi cellulari? è cosi per tutte le fabbriche, sia che trattano componenti per cellulari,che per altri elettrodomestici e anche in fabbriche di altri settori. Semplicemente sono come eravamo noi all’inizio dell’era industriale quando abbiamo smesso di essere contadini. Solo che loro sono mooolti di piu’ e lo stanno facendo molto piu’ in fretta e questo porta tanti a dare di matto.
    Senza contare che loro hanno anche un’altra mentalita’, se sbagliamo noi siamo piu’ portati a farcene una ragione, da loro crescono fin da piccoli con l’idea che se sbagli paghi, ma paghi veramente. Non so se avete presente cosa hanno fatto alla nazionale di calcio eh😉

    Rispondi

  12. Posted by nevermind on 07/08/2010 at 19:52

    secondo me si tuffano perchè così facendo fanno il gioco tetris in prima persona! cioè, come cavolo è possibile che si tuffano così facilmente come lanciare coriandoli a carnevale..r d m roba da matti

    Rispondi

  13. Posted by mario on 07/08/2010 at 20:19

    questi poveracci lavorano come muli e ultrasottopagati e segregati in uno spazio limitato. colpa delle aziende che delocalizzano.un buon motivo per non acquistare i loro prodotti,in fondo noi siamo complici di tutto questo sopratutto se paghiamo il prodotto l’equivalente di un anno di stipendio di questi poveri supersfruttati.

    Rispondi

    • Posted by Fabio on 07/08/2010 at 20:26

      Il problema è che è tutto così, non solo la foxconn e la apple.
      Leggiti “Guida al consumo critico”. Fa accapponare la pelle.

      Rispondi

  14. Posted by gigi on 07/08/2010 at 20:33

    senza parole, questo mondo è veramente uno schifo. la giustizia non esiste.
    dovrebbero intervenire gli USA per cambiare le regole in queste aziende cinesi.

    Rispondi

    • Posted by bah on 07/08/2010 at 21:15

      Purtroppo neanche gli U.S.A. sono dei santi, basti vedere 11/09 e conseguenti guerre… Il problema è che sono in mano a dei porci che non si fanno problemi a uccidere 3000 dei propri cittadini per i propri scopi economici.

      Rispondi

      • Posted by Paolo on 07/08/2010 at 23:26

        non guardare sempre CURRENT su SKY che non è la Bibbia

  15. Posted by nologo on 07/08/2010 at 20:40

    Qualcuno si “indigna” perché associa (sbagliando) la foxconn ad apple, ma tutto il resto? Ci si preoccupa dei lavoratori cinesi solo quando si parla di apple? Guardate meglio dove viene fatta la maggior parte delle cose che indossate o usate tutti i giorni, oppure andate nei retrobottega dei negozi cinesi che ci hanno invaso da qualche anno, un altro mondo è possibile? Forse si, ma è veramente difficile.

    Rispondi

  16. Posted by ANonimo on 07/08/2010 at 20:41

    Ma vi rendete conto noi un iphone lo paghiamo 700€ all’apple si e no viene a fare 300€ tra componenti e assemblaggio

    Rispondi

    • Posted by William Bill Adama on 07/08/2010 at 21:20

      gia’, ma loro di componenti ne comprano qualche milione per pagarli cosi poco

      Rispondi

      • Posted by Paolo on 07/08/2010 at 23:23

        e noi di iPhone/iPad ne compriamo altrettanti milioni pagandoli un sacco di soldi (3 mensilità di quei ragazzi che li assemblano).

        E smettano di chiamarli “poveracci” che sembrano tutti i dirigenti di Fantozzi.

  17. Posted by bah on 07/08/2010 at 21:12

    Certo che siamo messi male, come si fa a odiare o amare un’azienda?! Cioè, a me possono piacere i prodotti di una determinata ditta, ma non la difendo a spada tratta fino alla morte, così come se non mi piacciono non cerco di affossarla con ogni pretesto.

    Rispondi

  18. Posted by Makiko on 08/08/2010 at 07:05

    Apple si prende cura della questione come nessun altro al mondo.

    I commenti sono chiusi grazie.

    Rispondi

  19. Posted by Gio Willis on 08/08/2010 at 13:06

    Sono notizie gravissime , come quelle che hanno sputtanato Nike e Nestle in passato. Infamia da parte di chiunque sfruttare in modo così sbagliato il mondo del lavoro. La colpa non è loro ma nostra , se producessimo in Europa e la Apple si accontentasse di ricarichi onesti , non avremmo la brutta infamia di leggere tali notizie. 12 ore al giorno senza poter uscire da quelle cittadelle riportano alle denuncie sociali di Dickens dei primi dell’800 , solo che siamo nel 2010

    Rispondi

  20. Posted by francesco on 08/08/2010 at 17:40

    Voi difendete la vosta amata apple,mentre ce gente ke muore!!

    Rispondi

  21. […] ren al mese che corrispondono a circa 240€, contro i 900 ren precedenti (circa 109€). Via| iSpazio Segnala […]

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: